Questo sito utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza agli utenti.

Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo degli stessi. Per saperne di piu'

Approvo

    IL CANTO COME MEZZO DI RISVEGLIO E CONSAPEVOLEZZA                                                                            

DOCENTE:Monica Saronni 

MONICA SARONNI Laureata in pedagogia e diplomata in canto classico, dopo aver svolto la propria professione di cantante in Italia e all’estero si dedica all’insegnamento del canto. L’incontro con l’antroposofia, gli insegnamenti di Rudolf Steiner e il metodo Werbeck, l’hanno portata ad approfondire il legame tra voce e vita spirituale, considerando il canto uno dei mezzi fondamentali per la conoscenza di se stessi e delle proprie connessioni con l’oltre sé. E’ titolare delle classi di canto lirico e moderno e storia della musica presso la scuola NAM Laboratori Misicali di Azzano Decimo e della scuola Achille Felet di Cordignano. Ha l’abilitazione per l’insegnamento della musica secondo la pedagogia Waldorf-Steiner.

Il corso propone il re-incontro con la propria voce originaria, un viaggio interiore che chiunque canta deve intraprendere per arrivare a sciogliere e rimuovere gli involucri che ostacolano la vera espressione di sé . La voce deve essere disvelata, liberata e non educata, poiché essa non è un oggetto che si plasma ma uno spirito che si libera. La nota sarà tanto più bella nel risuonare quanto più nulla di corporeo le impedirà di attraversarci e di fluire verso l'esterno. La voce viene dal Devachan, dal suono celeste, dall'inudibile udito dal nostro spirito nell'oltre-noi. Non sono gli organi corporei a creare la voce, ma è la voce non udibile che la crea mediante gli organi. Lo strumento sonoro originario è il CORPO ETERICO (o delle forze formatrici), quindi il principio sonoro non coincide col corpo fisico. Chiunque canti deve considerarsi un canale attraversato da un suono cosmico e solo l'irrigidimento della fonazione impedisce il fluire di questa energia potente. Il corso non è dedicato solo ai cantanti ma a tutti coloro i quali vogliano comprendersi meglio e ricontattare le proprie radici.

 “L'espressione del canto è una manifestazione di tutto il nostro organismo,

di corpo, anima e spirito verso l'esterno e anche verso di noi... vi è, in essa,

un tendere verso ciò da cui l'uomo è nato… si avvicina alla sfera pre-terrena,

spirituale-animica dalla quale è cresciuto” (R.Steiner)